Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cervigabriele.over-blog.it

Blog di cervigabriele.over-blog.it

Menu
GLI OLIGARCHI IN POLITICA: ANDREOTTI PER NON DIMENTICARE....A FUTURA MEMORIA (RIFORMA DEI PARTITI E DEI SINDACATI. CODICE ETICO)

GLI OLIGARCHI IN POLITICA: ANDREOTTI PER NON DIMENTICARE....A FUTURA MEMORIA (RIFORMA DEI PARTITI E DEI SINDACATI. CODICE ETICO)

GLI OLIGARCHI IN POLITICA: ANDREOTTI PER NON DIMENTICARE....A FUTURA MEMORIA (RIFORMA DEI PARTITI E DEI SINDACATI. CODICE ETICO)

08/07/2011 | GLI OLIGARCHI IN POLITICA: ANDREOTTI PER NON DIMENTICARE....A FUTURA MEMORIA (RIFORMA DEI PARTITI E DEI SINDACATI. CODICE ETICO)

Il Divo - L'uso Del Potere + Processo finale

 IL CROCIFISSO IN QUANTO HA USATO E USA LA RELIGIONE CATTOLICA PER FARE MERCIMONIA.

PER NON DIMENTICARE A FUTURA MEMORIA DIGITA SULLE PAROLE PER GLI APPROFONDIMENTI.

INIZIO A PARLARE DEI MAGGIORI OLIGARCHI CHE IN PIU' DI 50 ANNI SONO STATI I MASSIMI ARTEFICI DELLA POLITICA ITALIANA. VERI E PROPRI OLIGARCHI CHE NEL BENE E NEL MALE ( PIU' NEL MALE) HANNO CONTRIBUITO E CONTRIBUISCONO IN POLITICA A PERPETUARE UN REGIME CORROTTO E A VOLTE PARALLELO CON QUELLO MAFIOSO. QUESTI PERSONAGGI POLITICI (ALCUNI MORTI ALTRI ANCORA VIVI E VEGETI) HANNO COSTRUITO AVVALENDOSI DEL PROPRIO POTERE POLITICO, VERE E PROPRIE LOBBY DI POTERE.  SI SONO MACCHIATI NEL CORSO DEGLI ANNI DI VERI E PROPRI CRIMINI, ARTEFICI DI CARRIERE POLITICHE , SINDACALI, E DEL MONDO DELL'IMPRENDITORIA SIA PUBBLICA CHE PRIVATA. INIZIO CON GIULIO ANDREOTTI IN QUANTO ESSENDO ANCORA VIVENTE E' DICIAMO IL CAPOSTIPITE DELLA CORRUZIONE, LOTTIZZAZIONE E MAFIOSITA' POLITICO-ISTITUZIONALE.

Giulio Andreotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giulio Andreotti (Roma14 gennaio 1919) è un politicoscrittore e giornalista italiano. È stato uno dei principali esponenti dellaDemocrazia Cristiana, protagonista della vita politica italiana per tutta la seconda metà del XX secolo.

Ha ricoperto più volte numerosi incarichi di governo:

È sempre stato presente, dall'Assemblea costituente, e nel Parlamento italiano dal 1948, come deputato fino al 1991 e successivamente come senatore a vita. È attualmente Presidente della Casa di Dante in Roma.

Nel 2003 è stato giudicato per concorso esterno in associazione mafiosa. Assolto in primo grado, fu condannato con sentenza d'Appello. Nell'ultimo grado di giudizio, la Cassazione ha citato il concetto di "concreta collaborazione" con esponenti di spicco diCosa Nostra fino alla primavera del 1980 presente nel Dispositivo di Appello. Il reato commesso è stato considerato estinto per sopravvenuta prescrizione e quindi Andreotti non è mai stato condannato.


 

Giulio Andreotti
Giulio andreotti.jpg

Presidente del Consiglio dei ministri
Durata mandato 17 febbraio 1972 –
26 giugno 1972
Presidente Giovanni Leone
Predecessore Emilio Colombo
Successore Giulio Andreotti

Durata mandato 26 giugno 1972 –
7 luglio 1973
Predecessore Giulio Andreotti
Successore Mariano Rumor

Durata mandato 29 luglio 1976 –
11 marzo 1978
Presidente Giovanni Leone
Predecessore Aldo Moro
Successore Giulio Andreotti

Durata mandato 11 marzo 1978 –
20 marzo 1979
Presidente Giovanni Leone
Sandro Pertini
Predecessore Giulio Andreotti
Successore Giulio Andreotti

Durata mandato 20 marzo 1979 –
4 agosto 1979
Presidente Sandro Pertini
Predecessore Giulio Andreotti
Successore Francesco Cossiga

Durata mandato 22 luglio 1989 –
12 aprile 1991
Presidente Francesco Cossiga
Predecessore Ciriaco De Mita
Successore Giulio Andreotti

Durata mandato 12 aprile 1991 –
28 giugno 1992
Predecessore Giulio Andreotti
Successore Giuliano Amato

Presidente del Consiglio europeo
Durata mandato 1 luglio 1990 –
31 dicembre 1990
Predecessore Charles Haughey
Successore Jacques Santer

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
sen. Giulio Andreotti
Monogramma del Senato della Repubblica Italiana Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Roma
Data nascita 14 gennaio 1919
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Giornalista
Partito Democrazia Cristiana fino al 1994, Partito Popolare Italiano (1994-2001),Democrazia Europea (2001-2002)
Legislatura XXIXIIXIIIXIVXVXVI
Gruppo UDC-SVP-AUT
Senatore a vita
Investitura Nomina presidenziale
Data 1º giugno 1991
Incarichi parlamentari
  • Commissione speciale per l'esame di disegni di legge di conversione di decreti-legge
  • Commissione parlamentare d'inchiesta concernente il "dossier Mitrokhin" e l'attività d'intelligence italiana
  • Membro 3ª Commissione permanente (Affari esteri, emigrazione)
  • Commissione speciale per la tutela e la promozione dei diritti umani
  • Delegazione italiana all'Assemblea parlamentare della organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE)
Pagina istituzionale
Monogramma della Camera dei deputati Parlamento italiano
Camera dei deputati
Partito Democrazia Cristiana
Legislatura ACIIIIIIIVVVIVIIVIIIIXX
Incarichi parlamentari
  • Membro 1ª Commissione (Affari Interni)
  • Commissione speciale per l'esame della proposta di legge De Francesco N.1459: "Norme generali sull'azione amministrativa"
  • Commissione speciale per l'esame del disegno di legge N.1264: "Norme in materia di locazioni e sublocazioni di immobili urbani" e delle proposte di legge in materia di locazioni e sfratti
  • Membro 5ª Commissione (Bilancio e Partecipazioni Statali)
  • Membro 7ª Commissione (Difesa)
  • Componente della Giunta per il Regolamento
  • Componente della 3ª Commissione (Esteri)
  • Presidente della 3ª Commissione (Esteri)
  • Componente della Rappresentanza italiana al Parlamento Europeo
Pagina istituzionale
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Assemblea costituente
Partito Democrazia Cristiana
Collegio XX (Roma)
Incarichi parlamentari
  • 1ª commissione per l'esame dei disegni di legge
Pagina istituzionale

Indice

   digita sulle parole per entrare negli argomenti che ti interessano