Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di cervigabriele.over-blog.it

Blog di cervigabriele.over-blog.it

Menu
Formigoni e il misterioso mondo dei Memores Domini

Formigoni e il misterioso mondo dei Memores Domini

Formigoni e il misterioso mondo dei Memores Domini

ROBERTO FORMIGONI TALMENTE ATTACCATO ALLA SUA POLTRONA CHE HA FATTO UNA LEGGE AD PERSONAM PER IL SUO QUARTO MANDATO.. CATTOLICO PRATICANTE...LO GIUDICHERA' ALLA FINE DIO.. COME TUTTI NOI ....

Formigoni e il misterioso mondo
dei Memores Domini

Formigoni cade dopo quasi diciotto anni di governo, travolto da un'onda giudiziaria senza precedenti. Chi è, chi è stato, cosa sarà Formigoni, ma soprattutto: che cosa è il Sistema Lombardia? Domenica alle 21.30 su Rai3 - Alberto Nerazzini

È possibile parlare di Roberto Formigoni senza parlare di Comunione e Liberazione? No, non è possibile.Perché il governatore più longevo della storia nasce culturalmente dentro al movimento ecclesiale di Don Giussani. Eppoi perché il suo successo germoglia nel Movimento Popolare, il braccio politico di Don Giussani al servizio dei vescovi e della Dc, di cui lo stesso Formigoni, alla fine del ’75, è uno dei fondatori.

Ripetono sempre, i personaggi pubblici di Cl, che le loro azioni non hanno nulla a che fare con la loro appartenenza al Movimento. Eppure lo stesso Formigoni, nel suo discorso più sincero e «libero», quello fatto ad agosto di fronte alla platea «amica» del Meeting, offre non pochi spunti a una lettura efficace del suo agire politico, aggredito dall’ennesima inchiesta: «Lorsignori non sanno che come andrà a finire non lo decidono loro ma lo deciderà soltanto il Padreterno! È questo che mi rende libero!» Ma aggiunge anche: «Il Papa mi guarda e mi dice: “Io prego tutti i giorni per lei”. Sono rimasto sconvolto. Ho soltanto potuto dirgli: “Grazie Santità perché ne ho bisogno”».

Dichiarazioni forti e violente; spunti, appunto, interessanti e teologici. Ecco perché ne abbiamo parlato con un grande storico della Chiesa come il professore Alberto Melloni. Ed ecco perché, nell’inchiesta “Il Papa Re”, in onda domenica sera a Report, non manca il viaggio dentro il mondo dei Memores Domini: rappresentano la frangia più radicale della Fraternità di Comunione e Liberazione. Formigoni ne fa parte da oltre quarant’anni, quando decide di dedicare totalmente la vita a Dio, nel rispetto delle solenni promesse di obbedienza, povertà e verginità. Quali sono le regole di questa associazione? Qual è la pratica dei consigli evangelici assunti con impegno personale? Come può un monaco laico di Cl far convivere tutto ciò con il suo lavoro? In fondo, il mandato giussaniano è proprio quello di portare l’Avvenimento, la Testimonianza nel mondo, attraverso il proprio lavoro.

Siamo riusciti a incontrare qualche ex Memor: Bruno Vergani – che smette di essere un monaco laico di Cl una trentina di anni fa – e Marco Palmisano – uscito più recentemente ma ancora organico al Movimento, nonché sorprendente anello di congiunzione tra Cl e Berlusconi. 
Due esperienze diverse e due interviste complementari, per riuscire a capire meglio l’uomo politico Formigoni. Ma anche una figura come Alberto Perego, altro indagato nell’inchiesta Maugeri e coinquilino del Governatore nella casa-comunità di Milano.

La puntata integrale visibile da lunedì

Alberto Nerazzini


RIFORMA DEI PARTITI E DEI SINDACATI

CODICE ETICO



RIFORMA DEI PARTITI E DEI SINDACATI. CODICE ETICO
  • Descrizione

    QUESTO GRUPPO N0N HA SCOPO DI LUCRO HA L'UNICO FINE IL BENE COMUNE E' TRAVESALE IN QUANTO IO CREDO ANZI SONO CONVINTO CHE ANCHE NEI PARTITI COME NELLA SOCIETA' CIVILE CI SONO PERSONE CHE LOTTANO INDIVIDUALMENE IN TUTTI I CAMPI PER DARE IMPULSO AI PROPRI VALORI CHE I NOSTRI FAMILIARI , LA SCUOLA, LA CHIESA, LO STATO LAICO CI TRASMETTE E CHE DI CONSEGUENZA FA LA NOSTRA STORIA CHE E' IL NOSTRO PASSATO MA CHE PUO' DIVENTARE UN RIFERIMENTO POSITIVO, SIA LAICO CHE CRISTIANO PER AFFRONTARE E MIGLIORARE IL NOSTRO FUTURO, LA NOSTRA SOCIETA'. SI PUO' FARE PERCHE' CREDIAMO E CREDO CHE DARE IL BUON ESEMPIO SIA FONDAMENTALE. UNIAMO QUINDI LE NOSTRE VARIEGATE PERSONALITA' ED ENERGIE PER ARRIVARE AL BENE DI TUTTI.. AL DI SOPRA DELLE PARTI E DELL'ODIO O DELLA INDIFFERENZA CHE FOMENTA E DAA FORZA ALL'EGOISMO ED AL QUALUNQUISMO.. 
    IL BENE, I VANTAGGI SOCIALI, POLITICI, ECONOMICI, D'IMPRESA DEVONO ESSERE RIVOLTI PER IL BENE COLLETTIVO E NON DI PARTE.. NOI LAVOREREMO PER RAGGIUNGERE QUESTO SCOPO COLLETTIVOO.. I PARTITI E I SINDACATI DOVRANNO SPERO AL PIU' PRESTO MODIFICARE I PROPRI STATUTI INTEGRANDOLI CON UN CODICE ETICO CHE DARA' TRASPARENZA MA SOPRATTUTTO DOVRA' DIVENTARE UN RIFERIMENTO ETICO POLITICO.SOCIALE ECONOMICO BASATO SULLE PARI OPPORTUNITA'. 
    QUESTO E' UNO STATO DI DIRITTO.. ORA NOI NON POSSIAMO DIRE DI ESSERE IN UNO STATO DI DIRITTO.. ECCO PERCHE' NASCE QUESTO GRUPPO..STA A NOI CON LE NOSTRE DEMOCRATICHE PROPOSTE FARE DIVENTARE IL NOSTRO PAESE IL PAESE DOVE TUTTI POSSONO AVERE PARI OPPORTUNITA'.. QUESTO DICASI STATO DI DIRITTO...
    shinystat.cgi?USER=cervigabriele

    • GRUPPO FONDATO SU FACEBOOK:

    DIGITA QUI SOTTO PER ENTRARE E

    VISIONARE IL

    NOSTRO GRUPPO.

    SE POI LO TROVI INTERESSANTE

    CHIEDI L'ADESIONE 

      QUESTO BLOG NON HA SCOPO DI LUCRO E' DI UTILITA' SOCIALE E FA PARTE DEL LABIRINTO ONLINE CREATO DA GABRIELE PER DIVULGARE IL BENE COMUNE E LE PARI OPPORTUNITA'.
      provino fotografico da riversare sul mio blog
        PROGETTO GRAFICO, STAMPA E RILEEGATURA FATTA A MANO DA
      GABRIELE CERVI CHE SI AUTOFINANZIA

      Castelverde 3 aprile 2012

      Raccomandata un giorno con ricevuta

       

      Al segretario dei Consiglio dei Ministri

      Prof. Mario Monti

      Roma

      e.p.c    alla Commissione Europea dei diritti dell’uomo

       

       

      LETTERA APERTA INVIATA TRAMITE RACCOMANDATA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI PROV. MARIO MONTI

       

      Egregio Signor Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Mario Monti,

      il 25 Gennaio 2012 tramite lettera raccomandata ho inviato  alla s.v. un opuscolo contenenti alcune proposte riguardanti una non più procrastinabile riforma dei partiti.

      Nell’opuscolo fra i vari punti auspicavamo una corretto contributo che riguardasse le spese effettive sostenute dai vari partiti durante le elezioni politiche. I casi recentissimi dell’ex Margherita che hanno coinvolto l’ex tesoriere Lusi che ha dirottato diversi milioni di euro di contributi ad personam, i casi recenti della lega e nel passato anche di altri partitti,  oltre ad aver provocato profonda indignazione da parte della maggioranza dell’opinione pubblica, ci induce  noi cittadini, promotori del primo appello a riformulare un secondo accorato appello nei confronti di Sua Eccellenza con la speranza che la s.v. intervenga  in sinergia con i partiti per regolarizzare una volta per tutte il contributo elettorale che così come è oggi è da ritenersi fuori dalla legge .

      In questi anni si sono sprecati milioni di euro per foraggiare partiti e  personaggi  politici di dubbia moralità. Lei con il suo governo avete chiesto a noi cittadini di fare sacrifici su sacrifici per cercare di risanare il nostro sfortunato paese governato e sfruttato  per decenni da politici poco onorevoli . da lobby e da caste.

      A noi avete chiesto di   tutto e di più mentre nulla avete chiesto in termini di sacrifici alle varie lobby e alla nostra classe politica se non la tutela dei loro iniqui privilegi.

      Per abbattere almeno in parte l’attuale iniquo status quo vi proponiamo  tramite un decreto legge di rendere almeno trasparente il contributo elettorale che crediamo sia giusto dare ai partiti ma osservando onestà e trasparenza.  Siamo al corrente che sono state presentate da parte di alcuni partiti politici alcune proposte di legge . Sappiamo che le proposte di legge lasciano il tempo che trovano nel senso che molte volte, passano anni prima di essere discusse… Noi cittadini non abbiamo  più  tempo.. il nostro tempo è scaduto ecco perché riteniamo che serva da parte vostra un  urgente decreto legge.

       

       

      La nostra proposta tramite decreto legge consiste:

      I partiti durante la campagna elettorale dovranno  preventivamente giustificare tutte le spese elettorali che  successivamente tramite mandati verranno saldate dal Parlamento. Compito del Parlamento (si auspica una commissione parlamentare  elettorale  ad hoc costituita da tutti i rappresentanti dei partiti) sarà di controllare e verificare  la legalità delle  varie pezze giustificative.  Il partito che presenterà delle pezze non in regola sarà sanzionato con un multa  e si vedrà nel contempo decurtare il successivo contributo elettorale. Personalmente sono contrario al referendum abrogativo indetto dal segretario dell’Idv On. Di Pietro in quanto ritengo che il contributo  dato ai  partiti sia più che legittimo  per garantire la democrazia e la pluralità nel nostro paese.

      Sono sicuro che lei nella sua importante carica di Presidente del Consiglio dei Ministri sia il solo che possa tramite un decreto legge riportare nella legalità l’attuale status quo.

      Sicuri, che questo nostro appello non cada nel vuoto ma che sia preso come impulso propositivo per addivenire al più presto ad una vera e radicale riforma  Le auguriamo tutto il bene possibile convinti che tutti siamo chiamati a dare il nostro fattivo contributo per il nostro beneamato paese.

      Con profonda stima e ringraziando anticipatamente per la  Sua cortese attenzione inviamo a Sua Eccellenza i nostri migliori Auguri di Buona  Pasqua.

       

                     

      Gabriele Cervi

      (fondatore su facebook del gruppo riforma dei partititi e dei sindacati codice etico)

       

      PS: Copia di questa lettera è stata da me inviata anche alla Comunità Europea per informare la medesima di questa  nostra legittima iniziativa nella speranza che non si debba da parte nostra fare un ricorso  se da  parte vostra dovesse perdurare tale grave , iniqua ed eticamente scorretta irregolarità amministrativa..


      Alleghiamo un cd dove si parla del nostro gruppo fondato su facebook e dove sono state riversate le nostre proposte con informazioni riguardanti lo spreco di denaro pubblico di cui  il Parlamento e i partiti  ne sono i massimi artefici.

      PS: Copertina e cd sono stati prodotti artigianalmente  da Gabriele Cervi che si autofinanzia.

      POLITICA E ANTIPOLITICA MIA RISPOSTA A MONS. RINI DIRETTORE DEL SETTIMANALE LA VITA CATTOLICA DIOCESI DI CREMONA GIOVEDI 3 NOV.2011

      APPELLO: DOBBIAMO REGOLARIZZARE IL CONTRIBUTO DEI PARTITI LETTERA PUBBLICATA DAL SETTIMANALE IL PICCOLO DI CREMONA VENERDI 14 OTT.

      A

      POLITICA E ANTIPOLITICA MIA RISPOSTA A MONS. RINI DIRETTORE DEL SETTIMANALE LA VITA CATTOLICA DIOCESI DI CREMONA GIOVEDI 3 NOV.2011

      I PRIVILEGI DEI CONSIGLIERI REGIONALI E QUELLI DEI SINDACATI FONTE QUOTIDIANO LA PROVINCIA DI CREMONA DOMENICA 17 LUGLIO 2011

      SINDACATO - IMPRENDITORE COSI' COMINCIANO I PROBLEMI FONTE QUOTIDIANO LA PROVINCIA DI CREMONA LUNEDI 21 MARZO 2001

      A NOI CHIEDONO SACRIFICI AGLI EX PARTITI ARRIVANO MILIONI FONTE QUOTIDIANO LA PROVINCIA DI CREMONA LUNEDI 1 AGOSTO

      DENUNCIAMO GLI SPRECHI DELLA POLITICA ITALIANA GRUPPO SU FACEBOOK FONTE IL SETTIMANALE IL PICCOLO DI CREMONA E IL QUOTIDIANO LA CRONACA DI CREMONA VENREDI 29 LUGLIO

      I PARTITI PIU' CHE RIFONDARLI, BISOGNEREBBE SVECCHIARLI LETTERA PUBBLICATA DAL QUOTIDIANO LA PROVINCIA DI CREMONA IL 15 C.M.

      OPUSCOLO CONTENENTE NOSTRE PROPOSTE DA ME RILEGATO A MANO E STAMPATO

      • GRUPPO FONDATO SU FACEBOOK:

      DIGITA QUI SOTTO PER ENTRARE E

      VISIONARE IL

      NOSTRO GRUPPO.

      SE POI LO TROVI INTERESSANTE

      CHIEDI L'ADESIONE 

      RIFORMA DEI

       PARTITI E DEI SINDACATI.