Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di cervigabriele.over-blog.it

Blog di cervigabriele.over-blog.it

Menu
DEDICO I CENTO PASSI AL GIUDICE INGROIA SICURO CHE ANCHE IN POLITICA USERA' LA SUA ONESTA' PER FAR EMERGERE IL BENE COLLETTIVO.

DEDICO I CENTO PASSI AL GIUDICE INGROIA SICURO CHE ANCHE IN POLITICA USERA' LA SUA ONESTA' PER FAR EMERGERE IL BENE COLLETTIVO.

DEDICO I CENTO PASSI AL GIUDICE INGROIA SICURO CHE ANCHE IN

POLITICA USERA' LA SUA ONESTA' PER FAR EMERGERE IL

BENE COLLETTIVO.

Elezioni, Ingroia “a disposizione”. Ma a Di Pietro e a gli altri dice: “Fatevi da parte”

Elezioni, Ingroia “a disposizione”.

Ma a Di Pietro e a gli altri dice:

“Fatevi da parte”

Il magistrato non ufficializza la propria candidatura ma fa capire di essere orma

i coinvolto in prima persona nella campagna elettorale: "Stiamo costruendo un nuovo

polo, l'unico alternativo a Berlusconi e Monti". E rivolgendosi ai politici in sala dice:

"Credo che dobbiate fare un passo indietro"

Elezioni, Ingroia “a disposizione”. Ma a Di Pietro e a gli altri dice: “Fatevi da parte”

”Ingroia si candida o non si candida? Per avere questa risposta dovrete ancora aspettare”: prova aprendere tempo, a creare suspenseAntonio Ingroia all’inzio della manifestazione organizzata in suo onore a Roma. Ma tutti sanno che la sua candidatura è ormai prossima. Si aspetta solo l’ufficialità. ”Sono qui – prova ancora a smarcarsi – per la Costituzione italiana”. Ma con il passare dei minuti si svela: “Noi stiamo costruendo un nuovo polo che non è né terzo né quarto perché non siamo secondi a nessuno. Questo è l’unico, vero polo alternativo al berlusconismo e al montismo”. E poco dopo precisa “Io ci sto, mi metto a disposizione del progetto. Sono pronto a metterci la faccia ma dipende anche da voi e dal vostro impegno”.

Ingroia chiama a raccolta i potenziali alleati: “Io non voglio essere solo vi voglio tutti in campo

ma tutti dovete metterci la faccia per aggregare di più. Il primo a cui mi rivolgo è 

Maurizio Landini“. Ma il magistrato cita anche don Ciotti e Santoro: “Non è un invito a

candidarsi – precisa il magistrato – ma un invito ad accompagnarci al nostro fianco. Se poi

volete candidarvi, ancora meglio”, chiude ironicamente.

Nel suo progetto, invece, non c’è spazio per i vecchi partiti: rivolgendosi ai politici presenti in sala, DilibertoBnelliDi Pietro e Ferrero, il magistrato dice: “Siete esempi di una politica pulita e alternativa che ha combattuto in questi anni battaglie contro Berlusconi prima e Monti poi”, ma “

per aiutare la società civile a fare un passo avanti, io credo che voi dobbiate fare un passo indietro. Non sono un rappresentante dell’antipolitica e degli antipartiti e so che voi

rappresentate la politica per bene. Ma aiutateci a incoraggiare la società civile. Facendo un

passo indietro, voi non sparite ma restate con noi in questa battaglia”.

La v0lontà di affrancarsi dai partiti non significa che il nuovo polo non sarà aperto al dialogo. I

ngroia ne è convinto e lo sottolinea, rivolgendosi prima a Bersani e poi a Grillo: “Da questa assemblea di oggi io chiedo un confronto con il segretario del Pd Bersani, un confronto senza pregiudizi. Lo chiedo perché conosco molte personalità del Pd che hanno le mie idee. Lo faccio con l’orgoglio della nostra autonomia come polo politico in costruzione”. Riguardo al leader del Movimento 5 Stelle, il magistrato mostra segnali di apertura: “Non mi sottrarrei a un confronto. Conosco Beppe Grillo da anni e l’ho apprezzato per alcune sue battaglie prima che intraprendesse attività politica”.

Nel discorso di Ingroia non mancano le parole al fiele: ”L’Italia è un paese ammalato di giustizia, la giustizia è troppo lenta. E’ il paese delle mafie e delle ingiustizie, un paese senza memoria”. Il magistrato illustra il suo “nuovo polo” che ha come numi tutelari Falcone eBorsellino: “Il loro

lascito è come un tesoro smarrito, noi dobbiamo disseppelire questo tesoro, dobbiamo partire

da questi uomini, da questo modello di cittadini. Un paese senza passato è una democraziadimezzata, abbiamo bisogno di aria pulita, disperdiamo i veleni che ammorbano il paese”.

Gli strali di Ingroia prendono di mira anche gli ultimi due premier: “L’Italia è sotto le macerie dei bombardamenti di Berlusconi e Monti che non ha fatto la ricostruzione, l’ha promessa ma non

l’ha realizzata, gli italiani oggi sono ancora più poveri di diritti e nelle tasche. Di tutto questo Monti

e Berlusconi sono stati i principali responsabili”. Il movimento invece “lavorerà per la costruzione,

di fronte alle macerie. E’ venuta l’epoca della responsabilità della società civile, degli italiani che si appassionano della democrazia: apriamo il nostro libro dei sogni e trasformiamolo in realtà. Non faremo un polo giustizialista e manettaro”.

E a chi gli chiedeva se fosse un “magistrato politicizzato“, Ingroia risponde prontamente:

“Sfido chiunque a dimostrare ho orientato i processi ai fini politici. Chi dice di un pm che è politicizzato lo deve dimostrare nei processi e non rispetto al fatto che uno si candidi

p


 


 


  •  shinystat.cgi?USER=cervigabriele
     
    • GRUPPO FONDATO SU FACEBOOK:

     

    DIGITA QUI SOTTO PER ENTRARE E

    VISIONARE IL

    NOSTRO GRUPPO.

    SE POI LO TROVI INTERESSANTE

    CHIEDI L'ADESIONE 


                        
     
     

    Post recenti

           
     
     
      PROGETTO GRAFICO, STAMPA E RILEEGATURA FATTA A MANO DA
    GABRIELE CERVI CHE SI AUTOFINANZIA

    COPERTINA OPUSCOLO UFFICIALE

    RILEGATURA E STAMPA FATTA A MANO DA GABRIELE CERVI

    SPESE AUTOFINANZIATE

    CARI AMICI ONLINE PER RENDERE PIU’ FORTE E INCISIVA LA

     

    NOSTRA AZIONE CHIEDETE DI ISCRIVERVI AL NOSTRO 

    GRUPPO

    E FATE ISCRIVERE I VOSTRI AMICI.

     DIGITA QUI SOTTO PER ENTRARE E

     

      VISIONARE IL NOSTRO GRUPPO SU FACEBOOK

     

    GRUPPO FONDATO SU FACEBOOK: RIFORMA DEI PARTITI E DEI SINDACATI. CODICE ETICO

     provino fotografico da riversare sul mio blog

     

    Castelverde 3 aprile 2012

    Raccomandata un giorno con ricevuta

     

    Al segretario dei Consiglio dei Ministri

    Prof. Mario Monti

    Roma

    e.p.c    alla Commissione Europea dei diritti dell’uomo

     

     

    LETTERA APERTA INVIATA TRAMITE RACCOMANDATA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI PROV. MARIO MONTI

     

    Egregio Signor Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Mario Monti,

    il 25 Gennaio 2012 tramite lettera raccomandata ho inviato  alla s.v. un opuscolo contenenti alcune proposte riguardanti una non più procrastinabile riforma dei partiti.

    Nell’opuscolo fra i vari punti auspicavamo una corretto contributo che riguardasse le spese effettive sostenute dai vari partiti durante le elezioni politiche. I casi recentissimi dell’ex Margherita che hanno coinvolto l’ex tesoriere Lusi che ha dirottato diversi milioni di euro di contributi ad personam, i casi recenti della lega e nel passato anche di altri partitti,  oltre ad aver provocato profonda indignazione da parte della maggioranza dell’opinione pubblica, ci induce  noi cittadini, promotori del primo appello a riformulare un secondo accorato appello nei confronti di Sua Eccellenza con la speranza che la s.v. intervenga  in sinergia con i partiti per regolarizzare una volta per tutte il contributo elettorale che così come è oggi è da ritenersi fuori dalla legge .

    In questi anni si sono sprecati milioni di euro per foraggiare partiti e  personaggi  politici di dubbia moralità. Lei con il suo governo avete chiesto a noi cittadini di fare sacrifici su sacrifici per cercare di risanare il nostro sfortunato paese governato e sfruttato  per decenni da politici poco onorevoli . da lobby e da caste.

    A noi avete chiesto di   tutto e di più mentre nulla avete chiesto in termini di sacrifici alle varie lobby e alla nostra classe politica se non la tutela dei loro iniqui privilegi.

    Per abbattere almeno in parte l’attuale iniquo status quo vi proponiamo  tramite un decreto legge di rendere almeno trasparente il contributo elettorale che crediamo sia giusto dare ai partiti ma osservando onestà e trasparenza.  Siamo al corrente che sono state presentate da parte di alcuni partiti politici alcune proposte di legge . Sappiamo che le proposte di legge lasciano il tempo che trovano nel senso che molte volte, passano anni prima di essere discusse… Noi cittadini non abbiamo  più  tempo.. il nostro tempo è scaduto ecco perché riteniamo che serva da parte vostra un  urgente decreto legge.

     

     

    La nostra proposta tramite decreto legge consiste:

    I partiti durante la campagna elettorale dovranno  preventivamente giustificare tutte le spese elettorali che  successivamente tramite mandati verranno saldate dal Parlamento. Compito del Parlamento (si auspica una commissione parlamentare  elettorale  ad hoc costituita da tutti i rappresentanti dei partiti) sarà di controllare e verificare  la legalità delle  varie pezze giustificative.  Il partito che presenterà delle pezze non in regola sarà sanzionato con un multa  e si vedrà nel contempo decurtare il successivo contributo elettorale. Personalmente sono contrario al referendum abrogativo indetto dal segretario dell’Idv On. Di Pietro in quanto ritengo che il contributo  dato ai  partiti sia più che legittimo  per garantire la democrazia e la pluralità nel nostro paese.

    Sono sicuro che lei nella sua importante carica di Presidente del Consiglio dei Ministri sia il solo che possa tramite un decreto legge riportare nella legalità l’attuale status quo.

    Sicuri, che questo nostro appello non cada nel vuoto ma che sia preso come impulso propositivo per addivenire al più presto ad una vera e radicale riforma  Le auguriamo tutto il bene possibile convinti che tutti siamo chiamati a dare il nostro fattivo contributo per il nostro beneamato paese.

    Con profonda stima e ringraziando anticipatamente per la  Sua cortese attenzione inviamo a Sua Eccellenza i nostri migliori Auguri di Buona  Pasqua.

     

                   

    Gabriele Cervi

    (fondatore su facebook del gruppo riforma dei partititi e dei sindacati codice etico)

     

    PS: Copia di questa lettera è stata da me inviata anche alla Comunità Europea per informare la medesima di questa  nostra legittima iniziativa nella speranza che non si debba da parte nostra fare un ricorso  se da  parte vostra dovesse perdurare tale grave , iniqua ed eticamente scorretta irregolarità amministrativa..

     

    Alleghiamo un cd dove si parla del nostro gruppo fondato su facebook e dove sono state riversate le nostre proposte con informazioni riguardanti lo spreco di denaro pubblico di cui  il Parlamento e i partiti  ne sono i massimi artefici.

    PS: Copertina e cd sono stati prodotti artigianalmente  da Gabriele Cervi che si autofinanzia.


 

POLITICI CARISSIMI: LA SOLA CAMERA DEI DEPUTATI CI COSTA 2.215 EURO AL MINUTO