Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cervigabriele.over-blog.it

Blog di cervigabriele.over-blog.it

Menu
Asilo Mariuccia, indagato il presidente Izzo per truffa aggravata ai danni della Regione

Asilo Mariuccia, indagato il presidente Izzo per truffa aggravata ai danni della Regione

02/03/2012






mazioni su: Asilo MariucciaBorghettiCompagnia Delle OpereCremonesiFormigoniIzzo,Regione Lombardia

Asilo Mariuccia, indagato il presidente Izzo per truffa aggravata ai danni della Regione

Se


ROBERTO FORMIGONI TALMENTE ATTACCATO ALLA SUA POLTRONA CHE HA FATTO UNA LEGGE AD PERSONAM PER IL SUO QUARTO MANDATO.. CATTOLICO PRATICANTE...LO GIUDICHERA' ALLA FINE DIO.. COME TUTTI NOI ....

 

 

 condo i magistrati, nel 2010 ha ottenuto un finanziamento di 600mila euro dalla giunta di Roberto Formigoni per garantire servizi di assistenza ai minori disagiati, ma ha impiegato i soldi per ristrutturare un immobile in via Porpora, di proprietà dell’asilo

Il presidente dell’Asilo Mariuccia, Valter Izzo, è indagato dalla procura di Milano per truffa aggravata ai danni della regione Lombardia. Secondo i magistrati, nel 2010 ha ottenuto un finanziamento di 600mila euro dalla giunta diRoberto Formigoni per garantire servizi di assistenza ai minori disagiati, ma ha impiegato i soldi per ristrutturare un immobile in via Porpora, di proprietà dell’asilo. L’edificio, da cui nel 2009 erano stati mandati via i ragazzi di una comunità, è stato affittato a un canone vantaggioso di 18mila euro all’anno all’Esae, una fondazione di consulenza e formazione in ambito sociale presieduta dallo stesso Izzo. Ilfattoquotidiano.it aveva raccontato la vicenda tre mesi fa, mettendo in evidenza anche la dismissione del patrimonio immobiliare dell’Asilo Mariuccia che Izzo ha portato avanti durante la sua gestione. Dal 1999 infatti sono stati venduti una cinquantina di alloggi, tra cui un appartamento in via Pacini che nel 2003 è finito nelle mani del figlio del presidente, Carlomichele Izzo, per una cifra di poco superiore agli 80mila euro. Anche su questa cessione ora si concentra l’inchiesta coordinata dal pm Tiziana Siciliano e dall’aggiunto Alfredo Robledo.

Ciellino, come il governatore Formigoni, Izzo è stato vice presidente della Compagnia delle Opere non profit e in Lombardia fa la parte del leone in campo sociale con il gruppo La Strada, di cui è stato a lungo a capo. Dal 1998 è presidente dell’Asilo Mariuccia, una fondazione il cui consiglio di amministrazione è nominato dalla Regione e dal comune di Milano. L’istituzione, nata nel 1902, offre assistenza ai minori e nel capoluogo lombardo ha diverse comunità. Che dal 2009 hanno iniziato a essere chiuse una dopo l’altra, pur a fronte dei finanziamenti ricevuti dalla Regione. Oggi la guardia di finanza ha effettuato una serie di perquisizioni e sequestri nelle due sedi milanesi della fondazione, in via Pacini e in via Mosè Loira, e nella casa del presidente. L’inchiesta è nata da una lettera anonima, ma siglata ‘I dipendenti dell’Asilo Mariuccia’.

“L’indagine aperta a carico di Valter Izzo rischia di diventare l’ennesimo scandalo che investe Regione Lombardia – commenta Chiara Cremonesi, capogruppo di Sel in Consiglio regionale -. Perché se è vero che i sospetti degli inquirenti sono di truffa aggravata ai danni dell’istituzione regionale, appare però lecito chiedersi come sia possibile che Formigoni abbia assegnato finanziamenti per 600 mila euro nel 2010, senza attivare i necessari controlli sull’utilizzo di questi fondi. Tra alienazioni immobiliari alquanto discutibili, comunità improvvisamente chiuse e buchi di bilancio poco giustificabili in riferimento ad attività quasi totalmente convenzionate, ci troviamo di fronte a una speculazione grave, ancor più odiosa in quanto riguarda servizi particolarmente delicati come la tutela di minori abbandonati e mamme sole, le categorie più fragili”.

Chiede conto alla giunta regionale anche il consigliere del Pd Carlo Borghetti, che afferma: “Vanno messi in campo meccanismi di controllo e vigilanza rispetto ai soldi pubblici erogati alle strutture, soprattutto quando avviene in via straordinaria come in questo caso. I 600 mila euro contestati, infatti, vennero stanziati dalla regione Lombardia fuori da qualsiasi programmazione, a fondo perduto”

Ti potrebbero interessare anche

PER VEDERE GLI ARTICOLI

SOTTOELENCATI

DIGITARE I TITOLI

 Asilo Mariuccia, zero soldi e comunità chiuse Ma gli uomini di Cl ci guadagnano lo stesso

Le comunità dell’Asilo Mariuccia chiudono una dopo l’altra. I soldi della storica istituzione milanese per l’assistenza ai minori sono sempre meno. Eppure gli uomini legati a Comunione e liberazione che la gestiscono riescono a fare i loro interessi. Grazie anche ai finanziamenti pubblici. Il consiglio di amministrazione, nominato da... Leggi il resto >

 

 

CRONACA | di Fabio Abati

24 novembre 2011

 

Formigoni e i colletti bianchi delle cosche 
Ex assessore Oliverio: organizzai io la cena

Il 4 aprile del 2009 Ivano Perego, l’imprenditore brianzolo alla sbarra al processo Infinito di Milano (rito ordinario ndr) con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, partecipò a Milano al convegno “La giornata della sussidiarietà”, organizzata dalla Compagnia delle opere. Presenti, tra gli altri, il governatore della... Leggi il resto >

 

 

ARCHIVIO | di Redazione Il Fatto Quotidiano

26 agosto 2011

 

Meeting, quei boy scout targati Cl (video) 
“Solo Formigoni può diventare premier”

Basta fare un giro per i lunghi corridoi della Fiera di Rimini oppure osservare gli stand di questo Meeting 2011 di Comunione e Liberazione. Quello che salta agli occhi a prima vista sono i giovani. Bambini che corrono in monopattino o su rollerblade e adolescenti che chiacchierano, ridono e aiutano la macchina organizzativa del meeting. Tutti in... Leggi il resto >

 

 

ARCHIVIO | di Redazione Il Fatto Quotidiano

21 agosto 2011

 

A pranzo con Tonino Guerra e Zavoli, poi l’apertura del Meeting

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è giunto a Rimini dove, in piazza Tre Martiri, ha deposto una corona d’alloro in memoria di tre partigiani riminesi uccisi dai nazifascisti. Leggi il resto >

 

ECONOMIA & LOBBY | di Eleonora Bianchini

18 agosto 2011

 

Gli interessi della “Lobby di Dio” nel sistema sanitario lombardo

“La Lombardia sarà sicuramente inserita tra il gruppo di cinque Regioni con le performance migliori che rappresenteranno il riferimento per il calcolo dei costi standard”. Parola del ministro del Welfare, Maurizio Sacconi. E ancora, Silvio Berlusconi, a pochi giorni dalle elezioni regionali della scorsa primavera: “La Lombardia e il... Leggi il resto >

Commenti (0) | 

 




ARCHIVIO | di Enrico Bandini

18 agosto 2011

 

Come Comunione e liberazione è entrata (e comanda) nelle Coop rosse

Mancano ormai pochi giorni all’inizio del ciellino “meeting per l’amicizia fra i popoli” di Rimini. La manifestazione costa 8 milioni 475 mila euro, di cui il 71 per cento coperto da sponsor e pubblicità, circa il 20 dai punti di ristoro del meeting, mentre il resto proviene dagli incassi degli spettacoli e dalle donazioni di privati. Leggi il resto >

 

 


 

Video su Youtube accusa il consociativismo del Meeting Cl. Ora rischia la rimozione

Si è concluso da dieci giorni il Meeting per l’amicizia tra i popoli di Rimini, ma l’eco dell’evento ha continuato a persistere sul web. Merito di un video di 9 minuti e mezzo realizzato da Saverio Tommasi, attore e regista fiorentino impegnato nella sensibilizzazione sociale e nell’informazione partecipata. Leggi il resto >

 

 

1 settembre 2011

 

Smiting Festival a Rimini, l’antimeeting dalla cultura non imbalsamata

Non di sola piada e sangiovese vive la Romagna. Almeno a giudicare dal menù -non gastronomico- offerto dalla terza edizione dello Smiting Festival, primo festival nazionale della cultura non convenzionale, in programma a Rimini e dintorni da giovedì 1 a domenica 4 settembre, con una seconda appendice dal 27 settembre al 2 ottobre. Spettacoli,... Leggi il resto >

 

 

ARCHIVIO | di Enrico Bandini

31 agosto 2011

 

Meeting di Cl, industria senza crisi. In una settimana 38 milioni di euro di utili

Terminata la trentaduesima edizione del Meeting dell’amicizia tra i popoli, a Rimini si tirano le somme. In tempi di crisi la macchina dei soldi di CL e del suo braccio economico, la compagnia delle opere di Bernhard Scholz, ha fatto sì che confluissero nelle sue casse finanziamenti per oltre 8 milioni e mezzo di euro. Il 71 per cento della... Leggi il resto >

 

 

“Solo Formigoni può diventare premier”

Basta fare un giro per i lunghi corridoi della Fiera di Rimini oppure osservare gli stand di questo Meeting 2011 di Comunione e Liberazione. Quello che salta agli occhi a prima vista sono i giovani. Bambini che corrono in monopattino o su rollerblade e adolescenti che chiacchierano, ridono e aiutano la macchina organizzativa del meeting. Tutti in... Leggi il resto >

Una nuova terapia

 

Da anni ormai il San Raffaele di Milano è considerato uno dei centri ospedalieri, e polo universitario, più all’avanguardia. Leggi il resto >

 

CRONACA | di Marco Lillo

27 novembre 2011

Lo scandalo delle case di Mostacciano nelle carte dell’inchiesta sul crac del San Raffaele

Finalmente una Procura si interessa della storia delle ville del San Raffaele di Mostacciano, uno scandalo denunciato due anni fa dal Fatto. Due delle tre ville sono state comprate nel 2009 dall’Ifo di Roma (ente regionale che gestisce l’ospedale Regina Elena) al prezzo stratosferico di 10 milioni. Quei soldi, stanziati dal ministero... Leggi il resto >

 

GIUSTIZIA & IMPUNITÀ | di Redazione Il Fatto Quotidiano

18 novembre 2011

Crac San Raffaele, lungo interrogatorio 
per l’”intermediario” Piero Daccò

E’ in corso da stamattina l’interrogatorio di Pierangelo Daccò, l’imprenditore fermato nella notte tra il 15 e il 16 novembre nell’ambito dell’inchiesta sul crac del San Raffaele, l’ente ospedaliero fondato da don Luigi Verzè travolto da un “buco” di circa un miliardo e mezzo di euro. Il fermo è stato...Leggi il resto >

 

CRONACA | di Redazione Il Fatto Quotidiano

30 settembre 2011

San Raffaele, scatta l’inchiesta penale 
per bancarotta e false fatturazioni

Dopo la richiesta di fallimento, per il crac del San Raffaele scatta l’inchiesta penale. I pm della Procura di Milano Luigi Orsi e Laura Pedio hanno aperto un’indagine a carico dell’ex management della fondazione per bancarotta, ostacolo agli organi di vigilanza e fatture false per operazioni inesistenti. Tra le fonti di prova... Leggi il resto >

 

CRONACA | di Redazione Il Fatto Quotidiano

11 agosto 2011

L’Espresso: “Spunta l’ombra della camorra 
sui grandi appalti del San Raffaele”

Spunta l’ombra della camorra nell’indagine sul crac del San Raffaele, che ha portato al suicidio di Mario Cal, braccio destro di don Luigi Verzé. Lo rivela l’Espresso, nel numero in edicola domani, in un’inchiesta firmata da Paolo Biondani e Luca Piana. Il settimanale racconta la storia della Diodoro costruzioni, che dal... Leggi il resto >

 

ARCHIVIO CARTACEO | di Marco Politi

24 luglio 2011

San Raffaele, cassa vaticana

Il cardinale Bertone ha messo il dito nell’ingranaggio del San Raffaele e ora rischia di vedersi stritolare il braccio e forse più. Perché se persino il prudente Corriere della Sera sente odore di fondi neri, tangenti, corruzione e bustarelle a non meglio individuati uomini politici, vuol dire che la conquista dell’impero di don Verzè,... Leggi il resto >

 

ECONOMIA & LOBBY | di Vittorio Malagutti

21 luglio 2011

I miracoli di don Verzè

Piantagioni brasiliane. Palazzi e ospedali nei Paesi dell’est Europa. Aerei ed elicotteri intestati a società della Nuova Zelanda. È ufficialmente cominciata la caccia al tesoro del San Raffaele. Ma per trovare le tracce delle centinaia di milioni di investimenti sballati che hanno messo sul lastrico l’impero sanitario di don Luigi Verzé... Leggi il resto >

 

CRONACA | di Davide Milosa

21 luglio 2011

Appalti e mazzette, il business del caro estinto 
Dal San Raffaele fino al Comune di Milano

Mario Cal, storico braccio destro di don Verzè, entra nel suo ufficio poco dopo le dieci di mattino del 18 luglio. Dodici giorni prima, complice un buco di bilancio di 900 milioni, il cda del San Raffaele è stato rimescolato con l’ingresso di quattro uomini del Vaticano. La Santa Sede garantisce un piano di salvataggio e 200 milioni sicuri... Leggi il resto >

 

CRONACA | di Redazione Il Fatto Quotidiano

18 luglio 2011

San Raffele, suicida il vice di don Verzè
Il suo avvocato: “Non era indagato”

L’ex vicepresidente del SanRaffaele, Mario Cal, si è suicidato con un colpo di pistola nel suo ufficio all’interno dell’ospedale milanese, dove lavorava da circa trent’anni. Trevigiano, 71 anni, nei giorni scorsi era stato ascoltato dalla procura di Milano in relazione al buco da oltre un miliardo di euro nei conti del... Leggi il resto >


 San Raffaele, interrogato Daccò: “I fondi neri c’erano, ma non ho mai pagato i politici”