Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cervigabriele.over-blog.it

Blog di cervigabriele.over-blog.it

Menu
Ministra Teresa Bellanova È ARRIVATO IL MOMENTO DI DARE DIGNITÀ AGLI ULTIMI.

Ministra Teresa Bellanova È ARRIVATO IL MOMENTO DI DARE DIGNITÀ AGLI ULTIMI.

L'immagine può contenere: testo

È ARRIVATO IL MOMENTO DI DARE DIGNITÀ AGLI ULTIMI.

Landini: “Regolarizzare i lavoratori stranieri è un atto di intelligenza politica”

Stamattina Maurizio Landini è intervenuto a “Radio Anch’io” sollecitando il governo a regolarizzare i lavoratori stranieri costretti a lavorare nei campi e a vivere nei ghetti: “Si parla sempre della frutta e della verdura che rischiano di non venire raccolte, adesso pensiamo a chi le raccoglie. Regolarizzare i documenti e i contratti per combattere il lavoro nero è un atto di intelligenza politica”, ha detto il segretario della Cgil rilanciando  le richieste che da giorni la Flai, la categoria dei lavoratori dell’industria alimentare della Cgil, da sempre impegnata nella lotta allo sfruttamento, va rivolgendo alla politica. Nei mesi scorsi, a riconoscimento di questo impegno, la Flai, accompagnata da Landini, è stata ricevuta dal Papa. Un impegno che alla Flai è stato riconosciuto anche dall’Onu.

papa

Non a caso, il primo in Italia a lanciare la parola d’ordine della regolarizzazione dei braccianti stranieri e della tutela dei migranti nei ghetti è stato Giovanni Mininni, numero uno della Flai e promotore della lettera aperta al presidente della Repubblica Mattarella, lanciata assieme a “Terra”, cui hanno aderito tantissime personalità del mondo della cultura, del sindacato dell’associazionismo come “Libera” di Don Ciotti e il Gruppo Abele: “Non agire – ha detto Mininni che qualche giorno fa ha organizzato pure una raccolta di beni alimentari per le famiglie e i lavoratori in difficoltà di Villa Literno – significa esporre ancora di più questi lavoratori, che assicurano il cibo sulle nostre tavole, ai fenomeni dello sfruttamento e del caporalato, significa lasciarli in balia di continui ricatti”.

villaliterno
Consegna di beni alimentari a Villa Literno

In questi giorni, la Flai ha lanciato anche un’efficace e incalzante campagna di comunicazione sui social, intitolata “Regolarizzateli” in cui dà voce, attraverso brevi “telegrammi” quotidiani, ai protagonisti e ai sindacalisti impegnati in prima linea nella lotta contro lo sfruttamento e il caporalato.

Tra questi Jean René Bilongo, arrivato tanti anni fa in Italia dal Camerun e oggi sindacalista impegnatissimo sul fronte della tutela dei migranti costretti a vivere nei ghetti: “Nei ghetti c’è un esercito di schiavi che si spezza la schiena per dare frutta e verdura agli italiani in quarantena”, ha detto Bilongo. Dello stesso tenore il commento di Tina Bali, segretaria nazionale della Flai: “Dobbiamo ricordarci che parliamo di persone, non di schiavi, rendiamo indispensabili i diritti non solo le braccia”. Da Foggia, è intervenuto un altro sindacalista simbolo della lotta allo sfruttamento, Raffaele Falcone: “Chiediamo documenti e diritti, rendiamoli liberi dallo sfruttamento e dal caporalato”. E infine, è arrivato il sostegno anche dei lavoratori della Perugina attraverso la rappresentante sindacale Simona Marchesi: “Il cibo deve avere il sapore della dignità – ha detto – vogliamo lavoratrici e lavoratori, non schiavi”.

landfinimininni

La campagna della Flai, rafforzata oggi dalle parole di Landini, sembrerebbe cominciare a far breccia nel mondo politico o nei suoi settori più sensibili, il tema della regolarizzazione dei migranti che lavorano nei campi ha guadagnato centralità nel dibattito pubblico. Vedremo gli sviluppi ma c’è da scommettere, da quanto ci risulta, che la categoria diretta da Giovanni Mininni, non recederà di un passo fino a quando l’obiettivo non verrà raggiunto.

Fortebraccio News

L'immagine può contenere: una o più persone

GESU' DOPO LA TUA MORTE E LA TUA RISURREZIONE... IL MONDO NON E' MIGLIORATO.. PERDONACI SE PUOI.

,

L'immagine può contenere: una o più persone, il seguente testo "Prove per videolezione a distanza."

L'immagine può contenere: Gabriele Cervi, cielo e nuvola

L'immagine può contenere: Gabriele Cervi, barba e spazio all'aperto

Gabriele Cervi Associazione in cammino con S.Francesco La Cascinetta Didattica onlus. Anno di nascita 2015. Declaratoria del nostro statuto. (MISSIONE ETICA SENZA SCOPO DI LUCRO L'ASSOCIAZIONE SI AUTOFINANZIA).
Email:cervi.gabriele@libero.it
Presidente Gabriele Cervi
Diplomato in Dirigente di Comunità' e Contabilità Aziendale.

L'Associazione denominata “In cammino con S.Francesco La Cascinetta didattica in conformità all’ atto di costituzione e agli scopi sociali intende perseguire le seguenti finalità: - Proporsi come luogo d’intervento sul disagio minorile e giovanile, dispersione scolastica e non. Si propone la promozione di esperienze per l’accoglienza e il pieno sviluppo delle potenzialità di ragazzi e giovani che vivono situazioni di sofferenza lavorative, inoccupati, nullafacenti e non.
- Promuove attività di animazione, cooperazione allo sviluppo, progetti di assistenza, sostegno e formazione attivando convenzioni con vari enti accreditati e non del territorio per stage, tirocini, doti lavoro.
- Organizza attività di studio convegni e sensibilizzazione nell’ambito dei settori in cui opera
- Promuove e coordina gruppi di auto mutuo aiuto rivolti a genitori, per parlare discutere proporre percorsi mirati per supportare l’inserimento sociale e lavorativo.
- Organizza attività di formazione gratuita. al fine di fornire competenze professionali utili per l’inserimento nel mondo del lavoro. .
Ha propri laboratori (Autofficina, Carrozzeria, Saldatura, Informatica, Animazione-Doposcuola)
- Ha un proprio Orto Sociale Biologico, ha una propria Stalla con Animali, Cura la Manutenzione del Verde ecc.

Può dare in gestione i propri spazi e i propri laboratori a titolo gratuito a: Associazioni, Comuni, scuole , oratori. parrocchie, e privati.
Al fine di svolgere le sopraccitate attività l'Associazione si avvale in modo determinante e prevalente delle prestazioni volontarie dirette e gratuite dei propri aderenti.

 

L'immagine può contenere: pianta, albero, fiore, spazio all'aperto e natura

Finalmente sono sbocciate le rose. — presso Laboratori Senza Scopo di Lucro